DUE CONVEGNI SULLA COMUNICAZIONE DIGITALE

10 e 11 MAGGIO 2018

5 e 6 OTTOBRE 2018

Dopo i buoni risultati del 2° Seminario Internazionale degli Editori Paolini e per continuare la riflessione sulle nuove tendenze e prospettive nel mondo della comunicazione odierna, il Governo generale ha organizzato due convegni internazionali sulla comunicazione digitale per il 2018 ad Ariccia. L’obiettivo dei convegni è di riflettere insieme ad alcuni dei maggiori esperti e studiosi della comunicazione sui cambiamenti in atto nel giornalismo e nel mondo dell’informazione in seguito all’avvento delle piattaforme e delle reti digitali.

A partire dalle sollecitazioni provenienti dal Messaggio di Papa Francesco in occasione della 52a Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali (“La verità vi farà liberi – Fake news e giornalismo di pace”), il primo evento, l’11 e il 12 maggio prossimi, offrirà, oltre ad una interazione privilegiata con docenti di fama mondiale sul tema delle “fake news”, anche un dibattito con alcune organizzazioni di giornalismo alternativo che utilizzano le nuove tecnologie a favore di una cultura della pace e del libero accesso alle informazioni.

Il secondo evento, in programma il 5 e 6 ottobre, tratterà della “Comunità digitale” e delle nuove forme di relazioni “on life”: nello specifico si parlerà degli spazi pubblici connessi, delle comunità tematiche nei social network, delle librerie e degli spazi pubblici wi-fi come espressione di una nuova ecologia info-materiale e di un nuovo tipo di relazioni connesse e non più solo presenziali.

La partecipazione è aperta agli operatori della comunicazione, giornalisti, studenti universitari, sacerdoti, religiosi, religiose e laici impegnati nella pastorale della comunicazione sociale. Oltre a diffondere questa iniziativa attraverso i propri contatti, ogni Paolino è invitato a partecipare a queste giornate come momento privilegiato di formazione permanente. Altre informazioni le trovate nel flyer allegato o contattando la Casa Divin Maestro di Ariccia.

PosterDepliant

 

Sr Marina Beretti, Superiora generale

Dalla “Casa Divin Maestro” di Ariccia, hanno preso il via i lavori del 5° Capitolo Generale Ordinario delle Suore Apostoline, introdotto - nelle giornate precedenti - dall’incontro con sr. Teresa Simionato delle Suore Dorotee di Venezia. Con lei hanno condiviso le tematiche del discernimento personale e comunitario, e la riflessione sulla vita fraterna che porta al delicato e fondamentale passaggio/Pasqua DALLA VITA IN COMUNE ALLA COMUNIONE DI VITA.
Arricchite da questi contenuti si sono incamminate lungo i sentieri del Capitolo.
Ad accompagnarle in questo itinerario è con loro don Tullio Locatelli, dei Giuseppini del Murialdo, che le aiuta per l’animazione spirituale e nella conduzione del Capitolo.

Tutte le informazioni e il "vissuto" del loro Capitolo li trovate sul loro sito:

www.apostoline.it/5capitolo 

4-17 marzo 2018

 

La famiglia Paolina ci guida alla scoperta della Casa che ospita il Papa e la Curia Romana per gli esercizi spirituali, predicati quest'anno dal sacerdote José Tolentino de Mendonça

Ad Ariccia alle porte di Roma tutto è pronto per  l’arrivo di Francesco e della Curia romana nella casa dei Paolini intitolata al “Divin Maestro” per lo svolgimento degli esercizi spirituali, dal 18 al 23 febbraio.

Solo raccogliemento e preghiera

Il clima è quello di ogni anno: raccoglimento, silenzio e preghiera, come spiega padre Olinto Crespi, che la Casa la conosce sin da quando era novizio. Nelle sue parole la cifra delle giornate che il Papa si appresta a trascorrere con la " famiglia vaticana", in un luogo nato dall'idea del Beato Giacomo Alberione, per mettere al centro Cristo, Via, Verità e Vita. "Tutto ruota", dice, "intorno alla cappella, fulcro anche della nostra Casa", invitando chi è qui "all'ascolto esclusivo della Parola di Dio".

"Elogio della sete",tema delle meditazioni

Il programma degli esercizi sul tema "Elogio della sete" prevede per la domenica iniziale, alle 18, l’introduzione, l’Adorazione e la recita dei Vespri. Simile lo svolgimento delle successive giornate ciascuna aperta dalla concelebrazione della Messa alle 7.30, seguita da una prima meditazione alle 9.30 e da una seconda, dopo il tempo di riflessione personale e il pranzo, alle 16. Nella giornata conclusiva, venerdì 23, è in programma un’unica meditazione.

«Apprendisti dello stupore» è il titolo della riflessione di domenica che farà da introduzione all’intero cicli di esercizi. A seguire, nei giorni successivi, i temi meditati saranno: la scienza della sete; mi sono accorto di essere assetato; questa sete di niente; la sete di Gesù; le lacrime raccontano una sete; bere dalla propria sete; le forme del desiderio; ascoltare la sete delle periferie; la beatitudine della sete. Durante il periodo di ritiro, come di consueto, vengono sospese le udienze private e speciali, compresa l’udienza generale del mercoledì.

 

La voce che guiderà le meditazioni

Il predicatore quest'anno è il sacerdote José Tolentino de Mendonça, vicerettore dell’Università cattolica di Lisbona e consultore del Pontificio Consiglio della Cultura. Nato a Machico, in Portogallo, nel 1965 e ordinato prete nel 1990. Teologo e poeta, è una delle voci più autorevoli della cultura del suo Paese che ha ufficialmente rappresentato nel 2014 per la giornata mondiale della poesia.

 

da:

http://www.vaticannews.va/it/papa/news/2018-02/attesa-papa-ariccia-esercizi-spirituali-.html#play